Vibo Valentia
 

Vibo, il Comune pronto ad intervenire alla soluzione della crisi idrica al Nuovo Pignone

Detto e fatto. La puntualità del sindaco Maria Limardo, anche in questo caso non si fa attendere. Convocato dalla stessa amministrazione l'incontro di ieri pomeriggio con i rappresentanti del Nuovo Pignone, per fare il punto della situazione in riferimento alla crisi idrica, già da stamattina a Palazzo Razza si sta lavorando per concertare già per martedi prossimo un incontro sul posto, tra i tecnici comunale e quelli del Nuovo Pignone per studiare a fondo e da vicino la problematica e approntare delle soluzioni alternative in caso di futuri disagi.

E' bene ricordare che la gestione della fornitura del servizio idrico industriale è di competenza del Corap, ma l'amministrazione Limardo, in ogni caso, si sta già attivando prontamente proprio per far si che in caso di emergenza ci sia un piano alternativo che non crei interruzioni alla fornitura.

Il proficuo incontro ha tracciato dei punti importanti per la collaborazione tra l'ente comunale e l'azienda rappresentata dall'ing. Federico Iozzelli, direttore di stabilimento Baker Hughes Vibo, l'ing. Francesco Tavella, responsabile manutenzione e impiantiBaker Hughes Vibo, dott. Massimiliano Vita, responsabile amministrazioneBaker Hughes Vibo, oltre alla presenza del direttore di Confindustria Vibo Anselmo Pungitore.

"Il nostro obiettivo – sottolinea il sindaco Maria Limardo – è quello di supportare con il massimo impegno chi investe nel territorio comunale, infatti l'invito rivolto ai vertici dell'azienda è stato quello di segnalare eventuali problematiche, considerando che l'amministrazione comunale sarà al loro fianco. La nostra intenzione, tra l'altro, non è solo quella di mantenere fede a questo impegno, ma anche, dove ci sono le condizioni ampliare i servizi a favore di altri investimenti su quest'area. Il colloquio con i vertici del Nuovo Pignone è stato molto cordiale e sulla stessa lunghezza d'onda. Un presupposto questo che segna un ottimo inizio per una proficua collaborazione".

A seguire, sono stati incontrati i rappresentanti sindacali, ai quali sono state confermate le iniziative che saranno intraprese dall'Amministrazione nell'immediatezza, registrando il consenso anche dei rappresentanti dei lavoratori.