Reggio Calabria
 

Motta San Giovanni (RC), il sindaco Verduci: “Immediata la distribuzione dei buoni spesa”

"Siamo pronti a mettere in campo nuove e importanti iniziative per limitare i disagi sopportati dalla collettività a causa dell'emergenza Coronavirus. Siamo molto attenti a quanto è stato disposto nel nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri e i dipendenti comunali, ognuno per la parte di propria competenza, sono pronti ad avviare già nelle prossime ore tutte le procedure a favore delle famiglie più bisognose". È quanto dichiara il sindaco Giovanni Verduci a conclusione di una riunione del Centro Operativo Comunale alla quale hanno preso parte, in videoconferenza, anche i componenti della Giunta.

"Al nostro comune – aggiunge il primo cittadino – dovrebbero essere trasferiti quasi cinquantamila euro che abbiamo deciso di distribuire interessando il maggior numero possibile di famiglie. Si tratta di buoni spesa che intendiamo riconoscere alle famiglie che già risultano essere in uno stato di bisogno e a tutte quelle famiglie che, invece, hanno visto modificato il proprio status a causa del Coronavirus, che magari vivono per la prima volta questo disagio economico e sociale, una condizione di difficoltà insolita. A breve coinvolgeremo le attività del territorio e pubblicheremo gli avvisi".

"Durante la riunione – continua Verduci – sono emerse le difficoltà che molti anziani stanno avendo a causa della chiusura dell'ufficio postale di Motta e della limitata disponibilità di contante del postamat. Per questo ho immediatamente scritto all'azienda chiedendo di garantire l'apertura dell'ufficio a Motta anche perché se è vero che la chiusura è stata dettata da una politica aziendale nazionale volta a limitare il possibile propagarsi del virus, è altrettanto vero che la sola apertura dell'ufficio di Lazzaro favorisce assembramenti e pericolose file".

"Sono state confermate e quindi nuovamente disposte – prosegue il sindaco - le attività di sanificazione delle strade e delle piazze comunali, la diffusione di un nuovo messaggio audio per raccomandare tutti di stare a casa, l'assistenza, grazie ai volontari della protezione civile, per il ritiro e la consegna di farmaci e alimenti a favore di soggetti impossibilitati a farlo. Relativamente alla chiusura dei cimiteri, si è deciso che nei prossimi giorni gli operai comunali interverranno garantendo la pulizia e il decoro attraverso la raccolta e lo smaltimento dei fiori appassiti o marci e il cambio dell'acqua nei vasi. Inoltre, in occasione della Santa Pasqua nuovi fiori saranno posizionati nelle aree comuni".

"Martedì – conclude quindi Giovanni Verduci – aderendo all'iniziativa proposta dal sindaco Gianfranco Gafforelli, presidente della Provincia di Bergamo, e promossa dall'Anci, osserverò un minuto di silenzio, indossando la fascia tricolore davanti al municipio per ricordare le vittime del Coronavirus e onorare il sacrificio di quanti sono quotidianamente impegnati in questa battaglia. In piazza della Municipalità, con le bandiere a mezz'asta in segno di lutto, sarò da solo ma con la forza dell'intero Consiglio comunale che non manca di sostenermi in questo particolare momento con suggerimenti e consigli".