Reggio Calabria
 

Falcomatà a Reggina Tv: “Aeroporto di Reggio Calabria non faccia la fine di quello di Crotone”

Falcomata Reggina Tv1"Non ho esitato un minuto a schierarmi contro un ministro del mio partito perché, senza un confronto precedente ,si è deciso di lasciare aperto un solo aeroporto, dando priorità a quello di Lamezia Terme, escludendo lo scalo di Reggio Calabria. Questa situazione condanna ancora di più il nostro territorio all'isolamento". Lo ha affermato il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcoamtà, durante un intervento a Reggina Tv.

"Non che prima – aggiunge il sindaco – l'attività della Sacal avesse investito un gran numero di risorse e voli nello scalo di Reggio Calabria. Prima avevamo due voli giornalieri e anche questo non ci può andare bene anche per le risorse che la Città Metropolitana ha investito sull'aeroporto. Noi mettiamo circa 250 mila euro l'anno da due anni a questa parte e non riusciamo a capire come la Sacal le utilizzi, atteso che l'obiettivo era quello di aumentare i voli. Non solo questo obiettivo non è stato raggiunto ma addirittura i voli sono diminuiti".

Falcomatà ricorda che "l'aeroporto di Crotone ha chiuso e ha riaperto dopo 1 anno e mezzo. La mia preoccupazione è che possa avvenire la stessa cosa. Che questa chiusura dice non sia l'antipasto per una strategia. E' importante lanciare l'allarme. L'aeroporto non solo deve riaprire, ma deve essere implementato. Abbiamo chiesto precisi impegni alla Regione Calabria. E abbiamo chiesto alla Sacal di conoscere il Piano industriale che sembra la ricetta segreta della Coca Cola. Nessuno sa se esiste tale piano industriale, ma se non abbiamo delle risposte c'è qualcosa che non va".