Reggio, riunione organizzativa per una giornata in ricordo di Franco Nisticò a dieci anni dalla sua morte

"Il 19 dicembre del 2009 il popolo dello Stretto di Messina invadeva le strade di Villa San Giovanni per difendere la propria terra e opporsi alla follia del Ponte e a quella "prima pietra", enorme fake mediatica orchestrata dall'allora governo Berlusconi.
Doveva essere una giornata di lotta ma anche di festa, come da tradizione per le colorate iniziative della Rete No Ponte e del movimento ambientalista, e il palco allestito a Cannitello era pronto ad ospitare una maratona di musica e spettacolo, quando Franco Nisticò, combattivo presidente del Comitato per la SS106, prese il microfono per un ultimo intervento fuori programma. Un intervento accorato e intenso, al termine del quale Franco si accasciò a terra stroncato da un malore.
Per tante e tanti di noi quel dramma rimane una ferita aperta, ma quella giornata non rimane solo un ricordo luttuoso: le parole di Franco, la sua grinta, il suo esempio, furono il collante per un'importante stagione di lotte nella nostra regione, coordinate dalla Rete che prese proprio il suo nome". Lo scrivono in una nota congiunta: Rete No Ponte, csc Nuvola Rossa, Potere al Popolo!, Legambiente RC, csoa A.Cartella, Società dei territorialisti e delle territorialiste.

"Quest'anno ricorrerà il decennale di quella giornata purtroppo storica. Una giornata che sentiamo l'obbligo di ricordare, non come mera celebrazione ma come occasione per rilanciare le ragioni delle tante lotte accomunate dalla storia e dall'impegno di Franco. Invitiamo perciò tutte e tutti, soprattutto chi ha vissuto in prima linea quella giornata, a un incontro organizzativo di questa giornata che si terrà presso la sede del c.s.c. Nuvola Rossa venerdì 25 ottobre alle ore 16.00".

Creato Mercoledì, 23 Ottobre 2019 12:34