La reggina Giusy Versace e la "Disabili No Limits" alla Venicemarathon

Quest'anno ai nastri di partenza della maratona solidale della 34^ Huawei Venicemarathon ci sarà anche la onlus fondata da Giusy Versace "Disabili No Limits", nata per donare alle persone con disabilità, protesi di tecnologia avanzata e ausili sportivi non concessi dal Servizio Sanitario Nazionale.

Questa volta l'occasione è il "Charity Program" legato alla Maratona di Venezia in programma domenica 27 ottobre, e la raccolta fondi, già aperta e attiva, sta avvenendo sul circuito di Rete Del Dono. L'obiettivo di raccolta è di 8.000 euro e ad oggi sono già stati raccolti 5.700 euro.

Giusy Versace in questi giorni ha messo insieme una squadra di corridori dal cuore grande e dall'anima generosa, capaci di sposare l'evento sportivo ad un significativo gesto di solidarietà. Hanno già accolto con entusiasmo l'invito della Versace il gruppo Aviation Service Spa che ha formato un gruppo di 24 persone tra dipendenti e amici, ed il gruppo Cattolica Assicurazioni che, al momento, ha iscritto 8 runners. Hanno risposto all'appello della Disabili No Limits anche molti altri singoli runners e appassionati che domenica correranno per una giusta causa indossando la maglia della Onlus.

Saranno inoltre presenti l'atleta paralimpico Claudio De Vivo, amputato ad una gamba, e che ha scelto di correre la 10km con il piede in carbonio con cui ha già corso numerose competizioni di mezzo fondo, e Constantin Bostan, l'atleta amputato che ha ricevuto in dono, proprio dalla Disabili No Limits, una protesi d'arto inferiore che gli ha permesso di abbandonare le stampelle ed iniziare una nuova vita da maratoneta.

La Disabili No Limits sarà presente con uno stand dedicato all'Exposport di Venicemarathon del Parco San Giuliano di Mestre nelle giornate di venerdì 25 e sabato 26 ottobre. Qui, tutti gli interessati potranno conoscere da vicino la realtà della onlus ed i progetti in corso, ma anche raccogliere uno scatto e un autografo di Giusy. Nello stand sarà presente anche la Össur, l'azienda islandese specializzata nella progettazione e realizzazione di protesi tecnologicamente avanzate che metterà a disposizione dei più curiosi anche dei modelli di "Walker" ovvero piedi in carbonio che permettono ai tutti di provare le sensazioni di coloro che corrono con delle protesi alle gambe.

"Torno sempre con piacere a Venezia e alla Venicemarathon - racconta la Versace - Due anni fa sono stata madrina della manifestazione ma quest'anno sono anche in gara con la Disabili No Limits, l'associazione che ho fondato nel 2011 per aiutare altre persone con disabilità che si vogliono avvicinare al mondo dello sport ma che non hanno le possibilità economiche per accedere agli ausili necessari. Va infatti ricordato che certi tipi di protesi e di ausili soprattutto quelli finalizzati allo sport, hanno dei costi non indifferenti e, purtroppo, ancora oggi, non sono previsti dal nostro Sistema Sanitario Nazionale. La mia onlus vuole proprio colmare questo vuoto e promuovere lo sport come terapia ed opportunità di inclusione sociale. Invito quindi tutti ad unirsi a noi ed a sostenere i nostri progetti donando attraverso la pagina aperta sul portale rete del dono".

Creato Mercoledì, 09 Ottobre 2019 12:22