Crotone
 

Traffico di beni archeologici calabresi, il Movimento 5 Stelle: "Grazie a carabinieri tutela del territorio"

"Apprendiamo dell'operazione in corso da parte dei carabinieri del Comando Tutela patrimonio Culturale, diretta dalla Procura della Repubblica di Crotone, contro i presunti componenti di una holding criminale che gestiva un ingente traffico di beni archeologici frutto di scavi clandestini in Calabria portati all'estero. Dagli elementi emersi appare una delle operazioni più vaste contro il traffico illecito di beni culturali, un crimine che mette in pericolo non solo per l'integrità degli oggetti e dei siti dai quali essi provengono ma anche per il patrimonio culturale e l'identità delle comunità coinvolte. Il nostro ringraziamento va alla Procura di Crotone e al Comando per la Tutela del Patrimonio Culturale dei Carabinieri, il cui lavoro nell'ambito del contrasto al traffico illecito di beni culturali e del loro recupero rappresenta un'eccellenza a livello internazionale".

Così in una nota le senatrici ed i senatori del Movimento 5 Stelle in Commissione Cultura.