Cosenza
 

+++++Ultim'ora+++++  Regionali in Calabria: Santelli verso vittoria schiacciante su Callipo. La Calabria torna al centrodestra. Callipo ammette la sconfitta: "I calabresi non hanno voluto la nostra rivoluzione". Salvini: "Tornerò per mantenere gli impegni". Berlusconi: "La Calabria sarà una terra di eccellenze da valorizzare". Zingaretti: "Peccato per divisioni in Calabria"

Regionali, incontra a Paludi con il candidato Molinaro: “Assessorati Agricoltura e Turismo alla Lega”

L'incontro con Pietro Molinaro a Paludi si è svolto lunedì 13 gennaio alle ore 18,30 nella sala consiliare del comune. Il dibattito è avvenuto alla presenza del sindaco, Stefano Graziano, e del coordinatore provinciale fascia Jonica Lega Calabria, Paolo Maria Lamenza. Espressione di un'imprenditoria classica ma di successo, Pietro Molinaro è allevatore suinicolo dal 1978, è stato presidente di Coldiretti Calabria per 14 anni, segnando – si legge in un comunicato stampa diffuso per conto dello stesso candidato leghista - una traccia indelebile nella storia dell'agricoltura regionale. Ha sempre avuto una visione "larga" dell'agricoltura e dell'agroalimentare calabrese accompagnata dalla tenace convinzione di una Calabria proiettata in avanti: la rigenerazione dei Consorzi di Bonifica e una progettualità costruita. Ha deciso di candidarsi con la Lega, a sostegno della candidata presidente del centrodestra Jole Santelli, per dare il suo contributo all'agricoltura che per tanti anni ha rappresentato nell'organizzazione di rappresentanza del mondo agricolo. Durante il dibattito fortemente voluto dalla comunità locale, grande attenzione è stata rivolta alle peculiarità del territorio, che vanta una lunga tradizione e sul quale devono concentrarsi nuove prospettive progettuali. A partire dall'esistente, dagli attrattori turistici quale è il Parco Archeologico di Castiglione di Paludi, che necessita di stare al centro delle politiche regionali. A questo proposito, Molinaro ha ribadito la necessità di destinare incarichi settoriali alle persone giuste, in base alle loro competenze. Va da sé che un assessorato alle politiche agricole regionali deve essere occupato da interlocutori in grado di risolvere i problemi dei territori in cui operano.

La speranza di un suo possibile incarico in questo senso è fomentato – si legge ancora nel comunicato stampa - dall'affermazione di Matteo Salvini secondo cui, in caso di vittoria di Jole Santelli, gli assessorati all'Agricoltura e al Turismo saranno proprio della Lega. La cittadinanza ha partecipato all'incontro attivamente con domande e riflessioni che dimostrano spirito costruttivo e forte interesse alle tematiche affrontate.