Cosenza
 

“Cyberbulli e Cyberpupe 2-Return. Il pericolo viene dal computer accanto”: il 19 dicembre incontro a Cosenza

Di cyberbullismo non si parla mai troppo. Soprattutto perché i pericoli della violenza informatica (non meno dannosa di quella fisica) emergono spesso quando ormai è troppo tardi.

Eppure le vittime potenziali di questi comportamenti criminosi possono essere molte di più di quelle di altri crimini informatici, come ad esempio il revenge porn, di recente riconosciuto come reato dal legislatore e sanzionato come tale.

A questo argomento a dir poco delicato è dedicato Cyberbulli e Cyberpupe 2-Return. Il pericolo viene dal computer accanto, un convegno che si svolgerà il 19 dicembre a Cosenza presso il salone degli stemmi della Provincia.

Al dibattito, introdotto e moderato dal giornalista e responsabile del progetto Edoardo Maruca, interverranno:

Luca Muglia, avvocato, responsabile di UNCMLab@Science and Child Law Research e giudice onorario del Tribunale dei Minori di Catanzaro;

Emanuele Fadda, docente di Filosofia del linguaggio presso l'Università della Calabria;

Chiara Penna, avvocata e criminologa;

Giuseppe Giudiceandrea, avvocato e consigliere regionale.

L'iniziativa è concepita come seguito di Cyberbulli e Cyberpupe, svoltosi presso la Provincia di Cosenza lo scorso 2 aprile e organizzato dall'associazione Vento del Sud in collaborazione con il Corecom Calabria.