Cosenza
 

La Fidas di Cerisano e Stefano D’orazio dei Pooh insieme per promuovere la donazione di sangue

Cosa succede quando un gigante della musica che ha fatto cantare diverse generazioni scende in campo per diventare testimonial della donazione di sangue? E' successo in Calabria, dove l'ex batterista e voce dei Pooh, Stefano D'Orazio in collaborazione con la sezione Fidas Paola di Cerisano presieduta dalla vulcanica Anna Maria Rende - è scritto in un comunicato stampa - hanno voluto realizzare un percorso di informazione e di sensibilizzazione verso questo gesto di generosità gratuita. Tutto è iniziato nelle settimane scorse, in cui l'artista ha realizzato un videomessaggio sulla promozione della donazione di sangue che ha avuto numerose condivisioni, specie tra i fan del gruppo musicale dei Pooh. A seguito del successo della rete, Stefano D'Orazio ha deciso che era il momento di incontrare i donatori di sangue Fidas. E così domenica 15 settembre con una giornata-evento Stefano è arrivato in provincia di Cosenza. Il primo appuntamento nel pomeriggio presso il centro trasfusionale dove ad accogliere il musicista e i dirigenti delle sezioni di Cerisano, Scalea, Guardia-Cetraro-Acquappesa, San Marco Argentano, Fuscaldo con la presenza del vicepresidente nazionale Pierfrancesco Cogliando e il presidente regionale Fidas Calabria Antonio Parise, c'era il direttore del Dipartimento di medicina trasfusionale Area Nord prof. Francesco Zinno e la sua equipe. La sera invece tutti a Cerisano presso il palazzo Sersale, dove a seguito di un momento conviviale dove Stefano D'Orazio si è intrattenuto con i donatori per fare foto e firmare autografi, si è scesi nell'atrio del palazzo dove il musicista intervistato dalla presidente della sezione Fidas di Cerisano Anna Maria Rende, ha raccontato della sua vita e il rapporto con la donazione di sangue. Il momento è stato incorniciato dalle testimonianze di una ricevente, Adele Paoletti e di una donatrice Maria Via, che hanno raccontato la propria storia davanti ad una grande partecipazione di pubblico. A seguire concerto degli Opera Prima, cover band dei Pooh.

«Un emozione che non si riesce a descrivere, -commenta la presidente della sezione Fidas di Cerisano, Anna Maria Rende- Stefano è uno dei maggiori artisti sulla scena italiana e stare a fianco a lui, a parlargli e a fargli le domande non è stato semplice. La felicità è stata anche vedere palazzo Sersale pieno di gente, che hanno accolto il suo invito. L'auspicio è quello che visto che lui ha fatto cantare con la sua musica tante generazioni di persone, il mio augurio è quello che tante generazioni rispondono al suo appello. Ringrazio infine di vero cuore la Fidas Calabria e il comune di Cerisano per il patrocinio».