Catanzaro
 

Catanzaro, dal 28 al 30 novembre il Congresso “La Psichiatria verso il futuro: impatto sociale, personalizzazione e complessità delle cure”

Nei giorni 28, 29 e 30 Novembre 2019 si terrà presso l'Auditorium dell'Università Magna Graecia di Catanzaro (Campus di Germaneto) il Congresso "La Psichiatria verso il futuro: impatto sociale, personalizzazione e complessità delle cure"

Il Congresso, organizzato dal prof. Pasquale De Fazio, docente di psichiatria presso l'Università di Catanzaro insieme alle sezioni regionali calabre della Società Italiana di Psichiatria, della Società Italiana di Psichiatria Sociale e dalla Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale, sarà introdotto dal Magnifico Rettore Prof. De Sarro e aperto dalla lettura magistrale inaugurale del Prof. Mario Maj, Ordinario di Psichiatria dell'Università della Campania "Luigi Vanvitelli, già presidente della Associazione Mondiale di Psichiatria e Direttore di World Psychiatry, la più importante rivista scientifica psichiatrica al mondo.

Nel corso dei tre giorni, saranno affrontati alcuni dei temi più interessanti per il futuro della psichiatria come disciplina clinica.

Dopo la lettura magistrale del prof. Maj seguirà, nel corso del pomeriggio del 28, una sessione dedicata alla Società Italiana di Psichiatria nella quale si parlerà dei diversi modelli di vulnerabilità alla psicopatologia dal punto di vista del neurosviluppoe dalla prospettiva fenomenologica, e vi sarà anche un intervento che tratterà dei diritti dei pazienti psichiatrici.

Il 29 sarà la giornata dedicata alla Psichiatria Sociale con relazioni sull'integrazione degli interventi psichiatrici nella comunità e sulle nuove prospettive terapeutiche in ambito farmacologico per la cura della schizofrenia e del disturbo bipolare ed il loro impatto sulla salute fisica e la qualità di vita.

Il giorno 30 la giornata sarà dedicata alla Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale con relazioni sul tema dell'EBM degli interventi riabilitativi nelle patologie mentali nei diversi luoghi di cura.