Catanzaro: intesa Comune-Provincia per efficientamento energetico Palazzo di Vetro e liceo “Galluppi”

L'efficientamento energetico di Palazzo di Vetro, sede degli uffici della Provincia, e quello del liceo classico "Galluppi" di Catanzaro sono gli interventi contenuti nel protocollo d'intesa tra Provincia e Comune di Catanzaro per la realizzazione di interventi su immobili di proprietà provinciale, nell'ambito delle azioni rientranti nel programma "Agenda Urbana". Il documento è stato sottoscritto dal sindaco di Catanzaro Sergio Abramo e dal vicepresidente della Provincia Antonio Montuoro. L'importo complessivo dell'operazione è di circa 3 milioni di euro, di cui 1.225.279,11 euro destinati a Palazzo di Vetro, mentre 1.770.000,00 euro saranno utilizzati per i lavori del liceo Galluppi (1.270.000,00 a carico di Agenda Urbana ed euro 500.000,00 a carico di fondi proprio della Provincia).

Tale protocollo sancisce la volontà da parte di Comune e Provincia di condividere la strategia del programma di Agenda Urbana di Catanzaro, portato avanti e realizzato dal dirigente Antonio De Marco, con specifico riferimento agli interventi di valorizzazione dell'attrattività e competitività del centro storico ed agli investimenti per l'efficientamento energetico. La Provincia di Catanzaro assume la responsabilità di Stazione appaltante per la realizzazione dei progetti ed è tenuta a rendicontare al Comune di Catanzaro le spese sostenute.
I tempi e le modalità attuative delle operazioni oggetto del presente protocollo d'intesa terranno conto del cronoprogramma concordato e delle eventuali rimodulazioni definite in sede di comitato di coordinamento.
Nell'adempimento del presente protocollo i soggetti sottoscrittori si impegnano a: attuare i contenuti del protocollo secondo il principio di leale collaborazione, utilizzando a tal fine forme di immediata comunicazione e di stretto coordinamento con il ricorso, in particolare, a strumenti di semplificazione amministrativa e di snellimento dei procedimenti di decisione e di controllo; armonizzare le procedure amministrative al fine di garantirne l'omogeneità; garantire il coordinamento degli organi gestionali delle due amministrazioni, al fine di rimuovere gli ostacoli di natura amministrativa e/o procedurale che possano ritardare l'attuazione di singoli interventi; operare costante vigilanza sull'attuazione degli interventi in tutti i diversi ambiti di attività e sul rispetto dei tempi; svolgere attività di informazione, divulgazione e comunicazione sulle attività connesse al presente protocollo; effettuare trimestralmente una verifica congiunta sullo stato di attuazione degli interventi programmati; affrontare e risolvere ogni eventuale controversia o ritardo che dovesse insorgere fino alla completa realizzazione degli interventi previsti nel "cronoprogramma".

Creato Mercoledì, 23 Ottobre 2019 12:30