Catanzaro
 

Questa mattina a Martirano Lombardo si è svolta una “Giornata di sensibilizzazione alla donazione”

La cerimonia è iniziata con la Santa Messa nella chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Martirano Lombardo. Alla presenza di numerosi fedeli e dei sindaci di Martirano Lombardo, Martirano, San Mango d'Aquino e Motta Santa Lucia, la Santa Messa è stata concelebrata da Don Francesco Farina, parroco di Martirano Lombardo e da Don Antonio Stanges e don Giacinto Torchia, parroci di e Martirano e San Mango d'Aquino.

Durante la celebrazione, alla presenza dei familiari, sono stati ricordati Maria Coltellaro, Antonio Lanzo e Gina Lisa Adamo, conosciuta come la maestra Gina Lanzo, tre cittadini martiranesi che hanno donato gli organi.

Don Francesco farina, nell'omelia ha ricordato le parole di Papa Benedetto XVI «L'atto d'amore che viene espresso con il dono dei propri organi vitali permane come una genuina testimonianza di carità che sa guardare al di là della morte perché vinca sempre la vita», ed ha sottolineato come dalla nostra morte e dal disinteressato gesto della donazione possono sorgere vita e salute di altri, contribuendo così a rafforzare una cultura dell'aiuto, del dono, della speranza, della vita. Ha concluso dicendo che "La società ha bisogno di questi gesti concreti di solidarietà e di amore generosi, per fare capire che la vita è una cosa sacra".

Al termine della Santa Messa, i partecipanti tutti si sono recati in località "Burrone", dove la cerimonia è continuata. Sono state poste e benedette sotto un ulivo, delle pietre con incisi i nomi dei donatori e una poesia in dialetto martiranese "Nu Core", recitata dalla figlia di Maria Coltellaro. Il giardinetto è stato intitolato a Maria Coltellaro, cresciuta in quei luoghi, ed è stato denominato "L'Oasi di Maria Coltellaro". La figlia di Maria Coltellaro, Maria Giovanna Rizzuto, il Sindaco di Martirano Lombardo, dott. Franco Rosario Pucci e Leopoldo Chieffallo, hanno ricordato i donatori ed hanno sottolineato l'importanza della donazione. Don Antonio Stranges ha portato i saluti del vescovo della diocesi di Lamezia Terme, Monsignor Giuseppe Schillaci. Al termine della cerimonia, il Marito di Maria Coltellaro, Giovanni Rizzuto, ha consegnato una targa ai familiari dei donatori Antonio, Maria e Gina.

Per le autorità militari, ha partecipato, alla cerimonia, il Comandante della locale stazione dei Carabinieri, il Maresciallo capo Umberto Morelli.