Calcio
 

Buon compleanno Reggina: oggi bella più che mai, ma nel cuore da 106 anni

1914regginaUn anno di regali. Intesi come riacquisizioni, oppure come novità assolute. La Reggina compie 106 anni, e si tratta del compleanno più bello dell'ultimo decennio. La data dell'11 gennaio speriamo venga associata a lungo con quella dell'acquisizione, da parte di Luca Gallo lo scorso 10 gennaio 2019, di una squadra cui mancava anche l'identità. Intesa come cognome e palmares.

Un anno fa di questi tempi, il giorno dopo quel closing accompagnato (inutile nascondercelo) da più di un filo di diffidenza per le modalità, la squadra rientrava al Sant'Agata. Basta questo per far capire cosa e quanto sia cambiato nel giro di 365 giorni. Dal non avere nemmeno un campo sul quale allenarsi, all'essere invidiati in tutte le piazze della categoria escluso il Monza.

Godiamoci il momento. Chissà quando ci ricapiterà di dominare un campionato. Di fornire questa sensazione di disarmante superiorità. Soprattutto di attraversare un afflato inimmaginabile fino a pochi mesi fa, quando ancora serpeggiava la voglia di alimentare fazioni e divisioni. I risultati hanno spazzato via tutto.

Cosa altro chiedere ed aspettarsi per il futuro? Al di là di un tanto agognato ritorno in Serie B, magari una definitiva solidità garantita dalle infrastrutture.

Buon 106° compleanno al simbolo di una città. Alla vera istituzione capace di far convogliare i reggini sparsi per il mondo. Al vanto di svariate generazioni. Al motivo di gioia anche quando tutto il resto va male. Al traino di una comunità intera. Alla mamma che rappresenta per tutti noi. Buon compleanno Reggina.