Coronavirus, "Associazione Senza Nodi": "La Regione Calabria abbia la forza di rendere pubblica una mappa reale delle disponibilità per i ricoveri dei pazienti Covid"

Sarebbe opportuno che si dicesse con estrema chiarezza quanti posti utili ci sono in Calabria perché i pazienti affetti da Coronavirus vengano ricoverati e curati con la dignità che meritano e senza mettere a rischio la salute di medici, infermieri e altri pazienti. E' necessaria una mappa reale delle disponibilità che indichi quali ospedali sono autorizzati dalla Regione e quali non lo sono e perché? Quali potrebbero essere attivati in un secondo momento e perché? E' opportuno per evitare che i cittadini siano ancora di più spaventati dalle notizie altalenanti e discordanti che si susseguono in questo momento di grave rischio. Quanto è accaduto a Chiaravalle non va dimenticato ora che siamo in emergenza e non va messo da parte nemmeno dopo.

Quelle vita portate via dal Virus non sono sparite nel nulla sono nel cuore dei loro cari e di tutta la Calabria onesta. Sono morti uomini e donne che hanno avuto solo la colpa di non essere più in grado di occuparsi di loro stessi e che purtroppo si sono anche ammalati. In questo degradante valzer del posto letto sono venute fuori ancora di più le carenze del sistema sanitario calabrese, ma anche le difficoltà di programmare e compiere azioni utili e preventive. Si è notato l' affanno di chi ci amministra nel risolvere problemi che devono essere superati con estreme celerità, per tale motivo sarebbe opportuno che si rassicurasse la popolazione e si dicesse di cosa realmente dispone la Calabria. Quello che è accaduto con l'ospedale di Lamezia Terme non deve più ripetersi, anche perché il sacrificio di tanti professionisti che nell'ospedale lavorano non può essere calpestato mettendo in discussione la loro capacità di essere solidali. Sono anni che si chiede di ridare all'ospedale di Lamezia il ruolo fondamentale che ha sempre avuto nella sanità calabrese, sono mesi che si ripete quante potenzialità ha per fare da supporto importante a tutti gli altri ospedali in difficoltà con l'emergenza. Niente ha stato fatto prima, nulla oggi anche se c'è grande necessità di cure. Adesso è il caso di sapere cosa vogliono fare, ecco per questo necessità la chiarezza sulla reale mappa dei posti letto disponibili e dove questi posti sono.

E' quanto si legge in una nota di Nadia Donato, Presidente Associazione Senza Nodi.

Creato Sabato, 04 Aprile 2020 12:01