Coronavirus, Siclari (FI): “Predisporre filtri esterni in tutti gli ospedali principali d’Italia”

«È opportuno che i governatori delle regioni italiane adottino misure di prevenzione verso tutti i cittadini (professionisti, gli studenti universitari ecc) di ritorno a casa dai comuni italiani interessati ai focolai del Coronavirus, facendo rispettare la auto quarantena domiciliare per tutto il tempo che rimangono nella loro città di appartenenza».
Lo ha dichiarato il senatore forzista Marco Siclari questa mattina ospite su Sky TG24.
«È un atto di attenzione verso le iniziative prese dalle regioni del Nord che vedono molti comuni in quarantena e un segno di #rispetto verso la loro Comunità. È importante agire con massima tutela in questa fase evolutiva dell'epidemia in Italia. Qualora si verificasse il sospetto del contagio da Coronavirus, è necessario non uscire di casa, ma prendere contatto telefonico con il medico di famiglia o il Dipartimento di Prevenzione dell'azienda sanitaria locale, o telefonare al numero1500», ha concluso il senatore azzurro.

«Abbiamo proposto al Ministro Speranza di predisporre dei filtri esterni in tutti gli ospedali principali di tutte le regioni italiane, non soltanto in quelle dove si sono verificati i focolai. Il caso sospetto non deve entrare nemmeno per un attimo all'interno di una struttura sanitaria. Dobbiamo tutelare gli ospedali, gli operatori sanitari che avranno molto da lavorare nei prossimi giorni. Nella regione Piemonte li stanno già realizzando, ma occorrono in tutte le regioni italiane

Siclari ha rimarcato la necessità di prevedere la presenza di filtri, così da evitare qualsiasi possibilità di contagio per coloro che si trovano all'interno dei nosocomi italiani, da parte di persone esterne.