Regionali, Sorgonà (Fipe): “Astensionismo aumenterà se non si ferma fuga giovani, sono migliaia i calabresi fuori sede”

"Dietro l'alto astensionismo alle ultime elezioni regionali in Calabria si cela un problema di uguale importanza se non superiore. Nella maggioranza di cittadini calabresi che non è andata a votare ci sono migliaia di giovani fuorisede, che studiano o lavorano fuori dalla Calabria e quindi erano impossibilitati a recarsi alle urne". Lo afferma Sasha Sorgonà, ideatore di 'Spinoza' e delegato Fipe per il Sud.

"Il tema della fuga dei giovani è un dramma sociale che va combattuto con tutte le forze, la Calabria non può avere un futuro se continua a perdere migliaia di giovani ogni anno, spopolandosi inesorabilmente.

'Spinoza', con umiltà e determinazione, lavorerà proprio in questa direzione -assicura Sorgonà- provando a coinvolgere le migliori energie della Calabria. Serve un riscatto d'orgoglio, è arrivato il momento di metterci la faccia e lottare tutti insieme. Dobbiamo valorizzare le eccellenze, che sono tante, e affrontare le difficoltà con impegno, abbandonando la rassegnazione che purtroppo a volte ci anima.

"Quanto all'esito delle urne -conclude il delegato Fipe per il Sud- colgo l'occasione per fare il più sincero in bocca al lupo al nuovo Governatore della Calabria, Jole Santelli. La Calabria ha bisogno di una Regione che faccia cambiare marcia al nostro territorio, partendo proprio da azioni e strategie mirate esclusivamente a far rimanere i giovani nella loro terra. In caso contrario rimarremo sempre più confinati in un angolo a leccarci le ferite. Troppo spesso, purtroppo, inflitte da noi stessi".