Regionali, Digiacco (Casa delle Libertà): “Centrodestra lavorerà per arginare migrazione giovani”

"Ho deciso di candidarmi alle elezioni regionali del 26 gennaio 2020 per dare un' impronta istituzionale alle numerose battaglie sindacali e politiche svolte nel tempo per il mio territorio, a fianco dei miei concittadini, come la crisi agrumicola, la crisi del Porto di Gioia Tauro, le carenze sanitarie legate agli ospedali presenti sui territori limitrofi, l' assenza di politiche inerenti lo sviluppo turistico, la mancanza di lavoro per i giovani e i padri di famiglia e non ultime per ordine di importanza ma di tempo, le mie battaglie contro l' immigrazione incontrollata e l' illegalità diffusa legate alla tendopoli di San Ferdinando. Ho scelto di scendere in campo per dare voce e visibilità alla mia città e per sostenere direttamente, attraverso la mia stessa persona, una leader indiscussa nonché personaggio politico onesto e donna dalle immense qualità di forza e coraggio, quale l'on.le Jole Santelli. Durante questa campagna elettorale ho potuto toccare con mano il dolore dei genitori che vedono i loro figli partire in cerca di un futuro migliore che qui non vedono. Sicuramente la nuova Giunta Regionale di centrodestra sarà particolarmente attenta e lavorerà per arginare questo fenomeno e per vedere i 'figli' della Calabria rientrare nella loro terra. Dal canto mio continuerò a spendermi per migliorare la quotidianità di chi ha scelto di restare e lavorare in Calabria. Mi adopererò soprattutto per il territorio reggino per il quale mi sono sempre spesa con spirito di abnegazione e servizio". Lo afferma, in una nota, Maria Carmela Digiacco, candidata circoscrizione sud con la "Casa delle Libertà".