Forestali, Bevacqua: “Bene firma contratto integrativo, sono una risorsa”

"Sono davvero lieto per la firma del contratto integrativo per i lavoratori idraulico - forestali calabresi, non rinnovato dal 2011: il meritorio lavoro portato avanti dai sindacati ha ricevuto un primo concreto riconoscimento". Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale Domenico Bevacqua, presidente della Commissione Ambiente e Territorio del Consiglio regionale. "Il passo successivo - prosegue Bevacqua - dovra' essere quello di ripensare organicamente l'intero comparto, attraverso una immissione di risorse finanziarie e umane che ne possano garantire il rilancio e l'effettivo utilizzo in ordine alla salvaguardia del territorio. E' ora di finirla di considerare i forestali calabresi come figli di un dio minore e di usarli come capro espiatorio e simbolo loro malgrado dei mali della nostra regione: bisogna pensare a una ristrutturazione e potenziamento complessivo del sistema di intervento ambientale". "In questo senso, la formazione e il successivo impiego di manodopera qualificata, nonche' di figure professionali oggi latenti - sostiene ancora Bevacqua - e' fra le priorita' per una regione come la nostra caratterizzata da molteplici aree estremamente fragili e soggette ad alto rischio idrogeologico. A questo puntava e punta il mio progetto Montagna Solidale: spero, stavolta, di non restare isolato in una battaglia che e' vitale per le sorti della nostra terra. Ne ho parlato anche con il segretario nazionale del PD Zingaretti e non manchero' di ritornare sull'argomento nel prossimo incontro di Lamezia insieme al candidato presidente Callipo: la manutenzione ordinaria, costante e razionale dell'ambiente deve essere un punto irrinunciabile".