Agorà
 

Acri (Cs), dal 19 al 23 novembre il premio nazionale Vincenzo Padula

Presso il palazzo Sanseverino-Falconedi Acri torna il Premio Nazionale Vincenzo Padula dal 19 al 23 Novembre; la XII EDIZIONEcomprende cinque giornate interamente dedicate alla letteratura, traino di riflessione su cultura e società. Sotto l'egida dell'operato intellettuale del calabrese Vincenzo Padula, il premio a lui intitolato e che quest'anno celebra il Bicentenario della sua nascita, continua ad imporsi come una delle realtà più fertili della regione. L'edizione 2019 dedica incontri e riconoscimenti alla cultura come ponte per superare i confini e i limiti dai quali soprattutto il Mezzogiorno deve emanciparsi per proiettarsi in un avvenire possibile.

La manifestazione si apre Martedì 19 Novembre alle 17.00a Palazzo Sanseverino-Falcone con "Calendario 2020" dedicato a Vincenzo Padula nel Bicentenario della nascita, realizzato dal LIONS CLUB di Acri; Mercoledì 20 Novembre si continua, ad opera dell'Amministrazione Comunale di Acri – Assessorato alla Cultura edell'Associazione ACRA con la mostra "REPERTI ARCHEOLOGICI SCAVI COLLE DOGNA", che dà il via alla prima riflessione intitolata ACRI PORTA DELLA SILA, un excursus nella storia del territorio acrese. Con l'archeologia si posa la prima pietra di quel ponte culturale che ci porta a passo spedito nel futuro, nell'arco delle giornate seguenti. Si discute, in collaborazione con l'Ente Parco Nazionale della Sila, di turismo sostenibile Giovedì 21 Novembre, durante la Presentazione della"CARTA EUROPEA DEL TURISMO SOSTENIBILE" - Cabina di regia e incontro con gli operatori, si parla di ambiente in "BIODIVERSITA' FRA VALORE AMBIENTALE ED OPPORTUNITA' ECONOMICHE"alla presenza del Ministro dell'Ambiente Sergio Costa, e del ruolo della donna in un incontro con Michela Marzanocurato dall'associazione FIDAPAvenerdì 22 Novembre. La sera avrà luogo il CONCERTO di Raffaella Lupinacci con al pianoforte Angelo Arciglione, in omaggio a Vincenzo Padula nel Bicentenario della nascita.

Sabato 23 Novembre, si svolgerà la GIORNATA DELLE PREMIAZIONI, condotta da Serena Bortone, giornalista RAI - conduttrice Agorà. Per la Sezione Narrativa,la giuria di studenti delle scuole superiori di Acri e della provincia di Cosenza quest'anno ha premiatoMichela Marzano,con Idda,Einaudi; per la Sezione SaggisticaSalvatore Silvano Nigro è premiato con La funesta docilità, Sellerio; il riconoscimento per la Sezione Giornalismova a Corrado Formigli, conduttore del programma televisivo d'inchiesta "Piazza Pulita"; a ritirare il premio per il cinema con laSezione "Vincenzo Talarico" sarà Mario Martone, regista e sceneggiatore italiano i cui film hanno incantato i festival internazionali più prestigiosi. PERSONE IN CALABRIA, l'usuale sezione dedicata alle personalità locali che si sono distinte nel loro campo d'azione, celebra nella serata conclusiva Teodora Pezzano, docente di Pedagogia all'UNICAL,Francesco Iovino, docente di Gestione Sostenibile Risorse Forestali, Arcangelo Badolati ePeppino Mazzotta col libro Muori cornuto, Pellegrini Editore, e la mezzosoprano acrese Raffaella Lupinacci, che nell'ottobre scorso è stata alla Korea National Opera di Seoul per essere Nickausse nell'immaginifica opera di OffenbachLescontes d'Hoffmann. Un omaggio speciale sarà dedicato all'intellettuale Walter Pedullà.

Nella serata finale è previsto un momento per la consegna delle BORSE DI STUDIO donate da Rotary Club-Acri e Fondazione Padula per il CONCORSO Migliori recensioni e la BORSA DI STUDIO per il CONCORSOPensiero e Opera di Vincenzo Padula, per gli studenti delle scuole secondarie superiori.

Saranno presenti il Presidente Regione Calabria Mario Oliverio, il Presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci, il Rettore dell'Università della Calabria Nicola Leone, il Direttore Dipartimento Studi Umanistici UnicalFrancesco Garritano, il Presidente del Parco Nazionale della Sila Francesco Curcio, il Presidente BCC MediocratiNicola Paldino.

Accompagnerà tutta la manifestazione, come di consueto, un ciclo di matinée riservate a Cinema, Letteratura e Società presso il Cinema Nuovo di piazza San Domenico; curata da Giovanna Taviani la rassegna prende quest'anno il titolo "IL CINEMA DI MARIO MARTONE".